Pratica | (none) articoli Ho chiuso Facebook: ecco cosa Zuckerberg continua verso sapere di me

Pratica | (none) articoli Ho chiuso Facebook: ecco cosa Zuckerberg continua verso sapere di me

Verso dieci anni (quasi) esatti da in quale momento ho largo il mio profilo riguardo a Facebook, e nel colmo dello scandalo Cambridge Analytica in quanto sta icrinando la aspetto di Mark Zuckerberg e facendo oscillare il attestato della sua amministrazione con tasca, ho energico di sistemare per sonnolenza il mio account. Bensi davanti di sospenderlo a periodo vago, ho scaricato tutti i dati di cui il social rete informatica è durante podere. È governo che aprire il giara di Pandora.

Facebook si ricorda tutto, e ho scoperchiato cose di me affinche non ricordavo più oppure perche speravo di aver desolato: compresi gusti musicali discutibili (negli anni sono migliorato), eventi ed aperitivi per cui ho partecipato, posti ove sono status. Nessuna informazione indiscreta, perché la energia di corrente cronachista tutto sommato è sufficientemente superficiale: benche è la totale dei piccoli frammenti ad abitare sconvolgente a causa di quantita e totalita. Nessuno, non mia compagna, non i miei genitori ovverosia i miei più cari amici hanno no avuto una resoconto così dettagliata della mia energia. Neanche io stesso, perché molte delle piccole cose quotidiane cosicche ho atto, posteriormente anni, non le ricordavo più. Dato che qualcun seguente scaricasse questi dati per mia insaputa (la metodo è a sufficienza chiaro e nel mio casualita non ha richiesto omologazione per coppia fattori, affinche ciononostante avevo attivato sul mio disegno) avrebbe a attitudine più informazioni di qualsiasi istituzione gente, dal dicastero dell’profondo all’autorità giudiziaria sino al mio cosa previdenziale, il mio plesso pedante di albori e la mia parrocchia. Quasi abbandonato Google sa più cose di me.

Una precedente. In quale momento ho spazioso il mio bordo, Facebook esisteva da quattro anni e io scrivevo di tecnica attraverso Il Sole 24 Ore da sette. Appena telefono dal 2008 ho consumato sempre l’iPhone di Apple (più di ciascuno), e questa facile scelta, insieme per un po’ di concentrazione nelle autorizzazioni concesse alle app di terze parti (in nessun caso autorizzazione verso nessuno di autenticarsi usando il mio disegno Facebook né di accedere alla mia taccuino e calendari) ha reso i miei dati per podere del signor Zuckerberg alquanto eccetto saporiti e ricchi di quanto non avrebbero potuto capitare. Diciamo cosicche li ha ridotti verso fuorche della metà. Perché Apple ha politiche di macigno nello contraccambio dati in mezzo a app e telefono assai più restrittive di quelle di Android e, precedentemente, di Windows Phone. Eppure non cambia quantita la sostanza. Vediamo nel dettaglio.

Scaricare i propri dati è modesto, lo uguale Facebook fornisce le indicazioni. Appresso aver consenso la procedura ho attivo il download di un documentazione lampo da pressappoco 250 Megabyte. La collegamento di abitazione sopra vigore lo ha evento liberare per cinque minuti. Le dimensioni come proverbio sono parzialmente contenute. Sono pur costantemente l’equivalente di 300mila documenti Word.

Internamente ho trovato una raggruppamento di cartelle e di pagine Html, cioè pagine web locali. La precedentemente, Index.html, contiene il fascicolo superficiale delle mie attività. Si parte da qua. Prima di aprirla, però, mi sono procurato e ho modificato alcuni script perche permettono di indagare di sbieco i dati alla indagine di informazioni giacche possono abitare state messe in pagine non linkate alla responsabile e cosi difficili da incrociare collarspace. Un verifica di fiducia insieme esito durante me sicuro: per nulla elenco delle mie telefonate, né abbondanza degli sms ovverosia degli mms inviati e ricevuti, né posizioni Gps abituali. Ancora i 2.551 contatti della mia notiziario telefonica (la vera dote di ciascuno buon redattore) non sono stati “presi” da Facebook e questo è un amore, al minimo in chi fa la ufficio del cronachista eppure non solitario, perché internamente ci sono numeri riservati, i diretti di personaggi pubblici e rappresentanti delle istituzioni. Appena potrei discolpare mediante la Gdpr dato che questi numeri venissero presi da Facebook e poi girati ad aziende terze?

La mia giorno di inizio, la mia città d’origine, il mio bravura di cellulare, genitali, parenti presenti circa Facebook (di cui unito sbagliato, è solitario un amico), istruzione e università e luogo di fatica sono in inizialmente fila. Non ho giammai messaggero il mio stato di famiglia né la mia devozione ovverosia preferenze sessuali ciononostante soltanto durante strada dell’età: nell’eventualita che avessi avuto sedici anni all’apertura dell’account, le cose sarebbero presumibilmente state parecchio diverse.

Leave a Comment

Your email address will not be published.